Cambiano le carte in tavola: RGG e Ares si dividono la palma di migliore di giornata

 

Giornata di Serie A ricca di emozioni quella andata in scena questo weekend: sono state ben 37 le reti messe a segno nel turno domenicale, con addirittura 9 squadre che totalizzano più di 80 punti. Mister Baroncini solidifica la propria leadership in classifica generale: Lautaro Sii o Mio Signore totalizza un educato 82,5, accumulando un vantaggio in doppia cifra sugli inseguitori (Liga SML e Frosinone Culone).

Best of the Week

Caso thriller nel Best of the Week: quando i ragazzi di mister Pezzoni stavano già festeggiando l’eccellente 86,5 ad opera di Dybala, titolare ed autore di una prestazione convincente, dei gol della coppia tascabile Lozano-Mertens, di Gosens e della prestazione monstre di Lorenzo Pellegrini (1 gol e 1 assist contro il Bologna), ecco arrivare in serata la doccia fredda: assist a Pellegrini revocato (mistero su cui sta indagando la Procura) , 1 punto in meno e incredibile parità con Ares Dominatore di Federico Chiesa, che ringrazia anche lui la Joya e Mertens, ma soprattutto il + 4 del treno armeno Mkhitaryan.

L’85,5 della discordia fa cambiare titoli e grafiche e, soprattutto, fa slittare la palma di migliore di giornata verrà al turno infrasettimanale, in cui verrà assegnato a chi tra otterrà il punteggio più alto.

Maglia Nera

Alle 13:30 primi in classifica con 75,5 punti teorici e alle 23:00 ultimi con 56 punti.
Cos’hanno combinato i Santa Boys? Tracollo indescrivibile per i ragazzi della coppia Ardizzone-Ingraffia che, dopo aver speso oltre 250 fantamilioni per un centrocampista da favola, riescono a schierare a voto solo due elementi (di cui Damsgaard entrato al 75’).
Risultato: prima maglia nera della storia e penultimo posto in classifica generale. Non si può dire che l’asta sia stata truccata!

La Giornata

Nel Girone A c’è una nuova coppia al comando. Appaiate a 19 punti ci sono i Real Crisantemi (1-2 in casa di Food as Therapy) e Frosinone Culone (1-3 in casa di Più no Kessie), che scavalcano il Tata Team incappato in un pesante 0-3 casalingo ad opera dei Mikke su Bet di mister Delfino. In fondo alla classifica a soli 3 punti e senza ancora alcuna vittoria troviamo Real Mate e i già citati  Più no Kessie del Pres Belloni. Svanito ormai il sogno di disputare la Serie A, agguantare una dignitosa Serie B potrebbe essere l’obiettivo di queste ultime 7 giornate della prima fase.

Girone B più equilibrato, specialmente al centro della classifica. L’ultimo posto certo (6°) per la massima serie è attualmente occupato da Piallombarda, che strappa un bel pareggio contro l’ex capolista LigaSML. Subito sotto “mucchio selvaggio” con ben 8 squadre in soli tre punti a giocarsi con il coltello tra i denti l’accesso alla Serie A.
Menzione di merito allo spettacolare 3-4 con cui Ares Dominatore espugna Garbagnate Milanese (Steaua Garbagnate). La triade Chiesa-Candiani-Savino ora sogna in grande, con il quinto posto solitario in campionato e il primo posto nel girone 8 delle Coppe Europee.

Lotta serratissima nel Girone C, in cui si sta “combattendo” lungo due fronti:
Fronte occidentale (per la Serie A): le 7 squadre ad ora qualificate, dalla capolista Vigor Pianese (17pt), agli Fc Belozoglu mettono per la prima volta 3 lunghezze di distacco dalla prima inseguitrice, gli F.C. Perego di mister Colombi.
Fronte orientale (per la Serie B): 8 squadre racchiuse in 5 punti, dalla già citata Perego (11 pt) agli Aston Birra (6 pt) del Pres Lualdi.
Nelle retrovie fanno fatica a carburare I Bruchi, nonostante la vittoria strappa crisi di due giornate fa. Ghiotta occasione sprecata per il team di mister Maifredi, che non riesce a sfruttare la giornata no degli F.C Riviera fermandosi sullo 0-0: ora in classifica sono 4 i punti totali, a ben due lunghezze dal penultimo posto e a quattro dalla speranza chiamata Serie B.

Appuntamento già a domani con il primo turno infrasettimanale della Serie A 2020/21, che segna anche l’inizio ufficiale (questa volta senza scherzi) della Coppa Italia: in settimana si disputeranno le partite d’andata, mentre nel prossimo weekend ci saranno quelle di ritorno, che daranno il primo “taglio” della stagione, per entrare nel tabellone principale della competizione.

Guarda gli ultimi articoli
Menu